#Associazione culturale · #cultura · #scrivere · #stili di vita · acu kantiere misto · applausi · arte · assocazione · assocazioni · associazione · associazioni · attualità · cammino · civiltà · comunicazione · entusiasmo · news

Giorno 11: din din din, Plin Plin Plin

source

Questa mattina un suono fastidioso mi ha buttato giù dal letto….. fastidiosamente infastidito mi sono alzato e sono sceso in cucina con tutta l’intenzione di ricondurre al silenzio la sorgente di questo irritante tintinnio. Dico tintinnio ma più mi avvicinavo alla fonte del rumore è più mi rendevo conto che il rumore aveva una sua armonia. La sorpresa è stata grande quando poi mi son trovato in cucina difronte ad una campanella che suonava oscillando appesa al lampadario . Chi c’è L”aveva messa ? Da dove proveniva sto oggetto? Cosa voleva comunicare la sua presenza e su cosa, la campanella , aveva intenzione di richiamare la mia attenzione. L’oggetto della giornata, come avete capito è : il campanello o detta campanella.

campanella2

Ho riflettuto allungo nel corso della mattinata su questo oggetto e mi sono ad un certo punto rassegnato decidendo di uscire di casa….. non c”era verso di cavarne qualcosa di buono. Poi passeggiando per strada ecco che la funzione del campanello acquisisce il suo perché : quardo per terra e din din din 5 euro mi osservano dal pavé del marciapiede.

Raccolgo i soldi e proseguo la giornata. Il seguito di questo 11 dicembre è stato un susseguirsi di din din din,  di campanellini che suonavano nella mia testa, per attrarre la mia attenzione su qualche occasione da cogliere sul momento ( tra l’altro abbiamo ricevuto dal ministero dei beni culturali il fantomatico 2 per mille di tre anni fa, e qui la hola è dovuta). Quindi chiudo il post ,stimolando e invitando tutti voi che leggete questi miei vaneggiamenti, a cogliere l’attimo e ad ascoltare i vostri campanelli interiori: vi garantisco che vi si aprirà un mondo di opportunità.

State connessi e affinate l”udito

E mi raccomando non prendetevela subito con i rumori infastidenti, potrebbero nascondere sorprese stimolanti e occasioni da prendere al volo.

“Andai nei boschi per vivere con saggezza, vivere in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita e non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto. [Tratto da “Walden, vita nei boschi” di Henry David Thoreau]”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...