#Associazione culturale · #bioetica · #colpa · #cultura · #pensieri in libertà · dissociazione · news · odio · pensieri · pensiero

DI DELAZIONI E DELATORI……..

AGGIUNGEREI AL TITOLO…….. NE FACCIAMO A MENO!

Come poter descrivere al meglio la situazione e lo scenario che si viene a creare in certe circostanze, se non spiegandolo nel dettaglio punto per punto e poi lasciare che voi traiate le vostre dovute conclusioni?!

Devo essere sincero….sono stato molto combattuto sul fatto: se fosse giusto o meno dare seguito a questa vicenda e scegliere di amplificarne la portata, oppure semplicemente skippare in avanti, e buttarmi tutto alle spalle senza dare visibilità alla stupidità.

Di questo in fin dei conti, secondo me, si tratta, ma vi lascio tranquillamente la libertà di pensarla come vorrete.

Il fatto è questo:

Giovedì scorso il 6 febbraio…,  di  mattina, stavo fuori dalla sede in via Roma 57 ad Oderzo e stavo tranquillamente chiacchierando, di alcune proposte, con Ivan Toninato, artista e presidente dell’Atelier dell’Artista: associazione con la quale collaboriamo da qualche anno e che organizza il corso di disegno e pittura, presso la nostra sede, tutti i giovedì mattina dalle 9 alle 12 e tutti i martedì sera dalle 20: 00 alle 23:00 .

Non avrei mai immaginato cosa sarebbe accaduto di li a poco.

Sento un motorino arrivare, mi giro e un postino, molto velocemente, mi domanda se siamo noi quelli di Kantiere Misto. Al mio assenso, mi caccia una busta nella mano ed “un per voi” e se ne va.

Curiosa la situazione, anche perchè, quella di via Roma, non è la sede legale dell’associazione e quindi non dovremmo ricevere nulla di ufficiale in quel posto.

Guardo la lettera e attraverso la finestrella sulla busta, leggo l’indirizzo del destinatario. Stampato a chiare lettere spicca il nome dell’associazione e quel nostro nuovo indirizzo.

In primis devo dire di essere rimasto perplesso, infatti da quando a maggio abbiamo aperto la sede, questa deve essere la seconda lettera che riceviamo, inoltre da fuori aveva tutto l’aspetto di qualcosa di ufficiale.

Un po’ preoccupato mi sono messo ad aprilrla: chissa cosa e chi ci scrive, pensavo!.

Quindi velocemente ed incuriosito, apro la busta e cosa salta fuori? Vi domanderete voi!

UNA LETTERA DI DELAZIONI che ci metteva sul “CHI VA LA'”, in merito all’eventuale frequentazione, che l’associazione avrebbe potuto avere con un tale sig..XXXX… che per motivi di privacy non nomineremo.

Sono rimasto parecchio ester E FATTO! Perchè vi domanderete?…..

Beh! In primis perchè non avrei mai immaginato che la busta celasse una lettera di delazioni!

In secundis…… ho cercato di capire chi cavolo era la persona che veniva nominata e ci veniva sconsigliato di frequentare…..  “altrimenti ne avrebbe risentito la nostra reputazione e pure il nostro lavoro futuro”.

Ammetto che non è stato facile riuscire a capire…… chi fosse il calunniato, ma sicuramente ci è impossibile risalire al delatore….. in quanto la busta era anonima e il timbro postale era di Padova.

La stessa sera poi, mia moglie, mi ha messo al corrente del fatto che tutta la posta opitergina, viene inviata a padova e da li poi, una volta smistata, ritorna verso casa: se l’indirizzo del destinatario è sempre ad Oderzo.

Questo spiegherebbe bene, per quale motivo la busta sia arrivata in via Roma, nostra sede molto visibile e non in viale Dalmazia , effettiva sede legale dell’associazione.

Sicuramente il delatore ci conosce, è di Oderzo e sa bene dov’è la nostra nuova sede…… Viene quasi da pensare che avrebbe potuto portarla a mano!

La lettera è stata scritta e stampata utilizzando un computer e quindi, chi ce l’ha inviata, si è preso la briga di non farci vedere la propria calligrafia….. Chissà, aggiungo io se ha preso le stesse accortezze, maneggiando i fogli con i guanti per non lasciare le proprie impronte digitali sulla carta….. HAi visto mai che “Noi”,  decidessimo di inviare alla scientifica la lettera e la busta, per rilevare anche qualche traccia di DNA, dalla saliva rimasta sulla leccata di chiusura della stessa! (quanto so ironico) 

Certo è, che chi si è tanto indaffarato per farci avere questa comunicazione, deve proprio avercela molto, con il tizio che ha nominato ed inoltre, ci deve anche volere abbastanza bene, per mettercene in guardia.   

Noi cosa dire di più,  ringraziamo l’ Anonimo scrivano per la briga che si è preso nell’avvisarci ….  terremmo le orecchie alte!  Allo stesso tempo, però, diciamo allo scrivente, che se e quando ci capiterà di incontrare il soggetto della sua delazione,  non si deve preoccupare per noi: ci consideriamo abbastanza adulti e preparati per poter giudicare le persone e  decidere se farci oppure no una collaborazione assieme.

Tra l’altro aggiungo che,  se proprio proprio devo dire qualcosa in più su questa faccenda,  non nutro molta simpatia per chi, anche con le migliori intenzioni, si nasconde nell’ombra e al sicuro, dietro una busta anonima , o una mail, o un messaggio on line, o social, smart etcc…. senza prendersi la briga di metterci la faccia e rispondere delle proprie accuse: infondate o no che siano.

Noi di Kantiere Misto e io per primo, che ne sono il presidente,….. abbiamo forse un piccolo pregio….. se ci state sulle scatole e non abbiamo stima di voi …..ce lo si vede in faccia e non abbiamo minimamente paura di mandarvici….. se serve! Il nostro codice etico è il nostro faro in questa nebbia di Flame, Dissing,Hater etcc.. e se lei signor scrivano anonimo lo avesse letto e scaricato dal nostro sito….. si sarebbe risparmiato, tempo, fatica e anche un soldino del francobollo e della busta.

Comunque per chi non gli avesse dato un’occhio eccolo qui sotto.

Codice eticoKMNuovo

Un caro saluto e qui sotto vi metto la foto della lettera, con il nome e la professione dell’accusato oscurati apposta per la privacy!. La lettera è in queste condizioni perchè, come dicevo sopra inizialmente l’avevo strappata con un gesto di fastidio e poi riflettendo sulla gravità della cosa l’ho ricomposta e ho deciso di fare questo post.

delazione

Ultimo consiglio al delatore…… non è forse il caso di prendere di petto la tal persona….. e magari liberarsi con lui, dell’astio accumulato, magari anche aggiungendoci un bel vaffa e un stammi lontano? Magari dopo una bella litigata vi chiarite pure!

Se serve un supporto e un sostegno per affrontare la cosa potremmo consigliare qualche buon terapeuta…. e anche in associazione ne abbiamo!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...