associazione commercianti · cafonata · forò · ghiaccio · http://schemas.google.com/blogger/2008/kind#post · oderzo · pattinaggio · pista di pattinaggio

Kantiere Misto is "Oderzo NOT ICE"

Carissimi è il secondo post dell’anno e purtroppo già dal titolo potete capire che anche il primo che ci vede nostromalgrado spiacevoli protagonisti: e non possiamo che esserne amareggiati. Dicono che a volte ritornano… e in questo caso non c’è frase più azzeccata di questa.
Ma chi è che ritorna a fare visita in quel di Oderzo? Mi sembra ovvia la risposta! Stiamo parlando di MALEDUCAZIONE e PREPOTENZA. Il titolo dovrebbe far capire già qualcosa ma forse esplicitarlo potrebbe essere più chiarificatorio, in breve: “PER I SOCI DEL KANTIERE MISTO L’ACCESSO ALLA PISTA DI PATTINAGGIO SUL GHIACCIO DI ODERZO E’ INTERDETTO“.
A sostenere che noi non siamo i benvenuti sul lastrone ghiacciato è niente po pò di meno che il proprietario dell’attrazione di intrattenimento. Il perchè di questo AUT AUT ha le sue origini in una vicenda che all’inizio del 2013 ci ha visti, nostro malgrado, intervenire per segnalare agli organi competenti il comportamento incivile, prepotente e scorretto.
NON VI RICORDATE? Brevemente vi riassumo il fatto: con la fine dei festeggiamenti natalizi del 2012/2013 la bella pista di ghiaccio venne prontamente smantellata e la massa di ghiaccio derivante veniva, dai proprietari dell’infrastruttura, molto velocemente (pure troppo) gettata senza molta cura sugli argini del fiume e in prossimità del ponte. La velocità e la superficialità nello smaltimento fu tale che insospettì non solo noi ed ebbe anche un seguito: la nostra segnalazione fece finire il caso sui giornali, in consiglio comunale e venne presentata una denuncia. Il risultato fu che i “MALEDUCATI PREPOTENTI” gestori, dovettero venire a riprendersi il ghiaccio per poi smaltirlo da altra parte.  Qualche settimana dopo, i giornali con un trafiletto fecero sapere che il ghiaccio non era comunque inquinante, ciò non toglie comunque il fatto che non si può scaricare quello che si vuole dove e come ci pare, bisogna che qualcuno di competente in materia si prenda la responsabilità di dare un’autorizzazione, e questa questi signori non la avevano. Generalmente dovrebbe essere prevista una procedura per lo smaltimento del materiale in questione, si tratta sempre e comunque di metri cubi di ghiaccio: penso che se qualcuno lo smaltisse di fronte a casa di questi signori, anche loro ne sarebbero seccati. 
Ma veniamo a Noi e ad Oggi.
La storia per noi era finita con la rimozione del ghiaccio abbandonato sull’argine ma in realtà abbiamo scoperto a nostre spese che la maleducazione e la prepotenza non hanno limiti e soprattuto serbano rancore. Cosa sarà successo vi domanderete, presto detto: ora vi raccontiamo cosa  è successo ieri ad una nostra socia che si è presentata al botteghino della biglietteria della suddetta ghiacciaia pattinabile per chiedere delle informazione sugli orari e sulle date di apertura della pista. La nostra socia era in compagnia di due ragazzi minori con disagio psichico, per i quali fa da accompagnatrice ed educatrice, al suo avvicinarsi e dopo aver chiesto informazioni si sente domandare dal bigliettaio (si scoprirà dopo essere il proprietario dell’attrazione), se lei fa parte dell’associazione Kantiere Misto. Alla risposta affermativa, anche un pò perplessa, della nostra socia il tizio inizia ad aggredirla verbalmente dicendo che i soci di Kantiere Misto non sono bene accetti che lui li non li vuole, e essendo il proprietario fa entrare chi dice lui. Veniamo a sapere dalle sue parole accese e incavolate che la nostra segnalazione gli è costata 600 € (di sanzione: vedi allora che avevamo RAGIONE! CAFONE!). La nostra socia aggredita e sconcertata dal comportamento a ribattuto dando al tizio del maleducato e ricordando che la sua è un’attrazione pubblica, tra l’altro patrocinata dal Comune di Oderzo e dall’associazione Forò dei commercianti di Oderzo: verrebbe da domandarsi, cosa ne pensino questi due partners, di un tale comportamento del gestore.
Siamo quindi molto dispiaciuti di comunicare a tutti i nostri soci,amici, parenti etc. che se andrete a pattinare on ice facendo il nostro nome, probabilmente non vi faranno mettere piede sulla pista. La cosa che ci rammarica di più è il fatto che tutta questa bella e PREPOTENTE scenata del gestore sia stata fatta davanti a due ragazzi minori con disagio psichico che sono rimasti molto colpiti e sopratutto si son visti quindi precluso l’accesso ad un’eventuale pattinata, tutto solo perchè erano accompagnati da uno dei nostri.
Al maleducato gestore il nostro disprezzo e a chi promuove certa gente e certe attrazioni diciamo….cercate di scegliere meglio i vostri collaboratori.
Prepotenza e Maleducazione non dovrebbero essere premiate!
Alessandro Alemanno
Presidente associazione culturale di promozione sociale KANTIERE MISTO
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...