#Associazione culturale · #convivenza · #cultura · #democrazia · #destino · #futuro · #Giornata della memoria · #guerra · #HIV · #libero arbitrio · #libertà · #memoria · #mostri · #multiculturalismo · #nazismo · #passato · #pensieri in libertà · #responsabilità · #scelte private · #scrivere · #stili di vita · #totalitarismi · #totalitarismo · #uomo nero · accoglienza · estinzione umanità · human rights · mondo · musica · musicisti · news · pace · sogni

ABBIAMO FEDE IN UN MONDO MIGLIORE

Inizio questo post con un saluto NAMASTE

il motivo forse vi sarà più chiaro nel proseguo del post e se finirete di leggerlo!

IERI SERA SONO ANDATO CON MIA MOGLIE AL CINEMA. e’ STATA LEI A CONVINCERMI A  VEDERE UN FILM CHE ,NELL’IDEA CHE MI ERO FATTO, SUONAVA COME L’ENNESIMO TRIBUTO MALINCONICO AGLI ANNI 80 – 90 E LA CELEBRAZIONE DI UN’ICONA ROCK.

                          FREEDIE MERCURY E I QUEEN

il film non lo cito ma sicuramente i più avranno capito a cosa mi riferisco.

Devo dire di non essere un grandissimo appassionato delle REGINE anche se ritengo abbiano scritto pagine epiche della musica rock e mi piaccia molto ascoltarli ogni tanto.

Ma questo post non è ne per loro ne per pubblicizzare il film ne per rimembrare epoche passate più o meno gloriose o care.

Tranquilli non ho intenzione di spoiler-are nulla in questo post, anche se della vita di Freedie si sa quasi tutto….ma uscendo ieri sera dal cinema, dopo aver apprezzato molto il finale glorioso del film, una domanda mi è balenata alla mente…..

In questa epoca buia in cui stiamo vivendo, fatta di personalismo, protagonismo, egocentrismo, indifferenza ed egoismo. Ideologie razziste, protezionistiche, neo-nazionaliste o “SOVRANISTE”, come qualcuno le chiama, dilagano e accendono focolai in tutto il mondo. Nel momento storico che stiamo vivendo, prevale la paura, la sfiducia nel prossimo e nel futuro dell’umanità. Allo stesso tempo,  l’arroganza, la prepotenza, la rabbia e la violenza tornano ad essere strumenti nelle mani di chi impone la propria visione globale: quella di un mondo diviso in classi, nazioni e razze.

DIVIDE ET IMPERA

QUESTO IL PIANO GLOBALE DI ALCUNI GOVERNI DEL MONDO.

QUESTI STESSI GOVERNANTI, ALIMENTANDO DIFFERENZE SOCIALI, DISUGUAGLIANZE ECONOMICHE E METTENDO GLI UOMINI GLI UNI CONTRO GLI ALTRI, CI STANNO TUTTI PORTANDO LENTAMENTE VERSO LA ROVINA, SUL CIGLIO DI UN NUOVO CONFLITTO MONDIALE, DAL QUALE FORSE L’UMANITA’ E IL PIANETA,

POTREBBERO NON RIPRENDERSI PIU’!

Ora vi domanderete perché ho iniziato questo post parlando di quel film che sono andato a vedere e sopratutto vi domanderete qual’è la domanda che mi sono posto alla fine.

Il film descrive bene i suoi protagonisti, ne dà una descrizione romanzata e piacevole senza addentrarsi troppo nei particolari famigliari o drammatici della malattia ed è indubbiamente girato molto, molto bene, con buoni interpreti.

Ma la cosa più importante è la descrizione di quell’epoca e con essa dei valori che si respiravano. Era l’epoca delle grandi campagne di sensibilizzazioni ai problemi dell’intera umanità, l’epoca della nascita e crescita del mondo digitale, dei grandi testimonial in favore di lotte per l’ambiente, la pace, contro le divisioni. Un’epoca in cui abbiamo visto cadere muri, siamo andati nello spazio e sono stati creati i presupposti per il disarmo nucleare globale.  Tra tutte queste cose rivoluzionarie per il bene di tutta l’umanità, qualcuno pensò anche di risolvere la fame nel mondo, raccogliendo fondi e sensibilizzando la gente, utilizzando la musica, unendo 1 miliardo e mezzo di persone nella visione di uno spettacolo che non aveva eguali all’epoca e non ne ha oggi.

LIVE-AID

Freedie Mercury e i Queen furono tra quelli che si esibirono e scrissero quel capitolo di storia che non è importante solo musicalmente ma lo è per tutti gli uomini di pace e buona volontà. Quell’evento ci ha permesso di capire che è possibile unire tutta l’umanità,  per pensare a come risolvere i problemi, le disparità, le differenze, la fame , la povertà e l’ignoranza.  TUTTI INSIEME UNITI POSSIAMO FARCELA e non importa da dove provieni, di che colore hai la pelle, in che religioni credi, basta che fai la cosa giusta e che la fai per qualcun’altro, per aiutare non per dividere.

LA MUSICA HA AVUTO QUESTO POTERE per poche ore, e poi tutto lentamente è tornato alla normalità, l’umanità è tornata alla sua routine e su questa quelli che lavorano per dividere hanno costruito l’epoca in cui viviamo.

Oggi non penso si riuscirebbe a realizzare un’evento come il LIVE-AID, mancano figure carismatiche positive in grado di coinvolgere gli artisti e le persone, manca la fiducia in un mondo migliore. L’umanità dopo quella esplosione di gioia e grandezza è tornata a dormire e il sonno della ragione sta oggi generando mostri, ben più terribili di quelli che ha già conosciuto in passato.

La mia domanda è come ci siamo arrivati a questo? Cosa ci ha intorpidito la mente e ci ha fatto perdere la FEDE in un mondo migliore.  La sfiducia nel prossimo, nella soluzione ai problemi, la sfiducia in noi stessi prima di tutto.

ABBIAMO BISOGNO DI CREDERE DI NUOVO IN NOI

E MI RIFERISCO NELL’ UMANITA’

E NEL NOSTRO FUTURO.

Dobbiamo pretendere da chi ci governa di rispondere a questa nostra voglia di fiducia e che è possibile concederla se la si vuole ottenere in cambio. Il rispetto delle regole, dei principi e dei valori che chi ci governa chiede a noi e a chi raggiunge le nostre coste deve passare attraverso un rispetto dei diritti umani, dei valori di solidarietà e del principio di condivisione e inclusione di chi ha bisogno: senza questi non possiamo definirci uomini.

Quindi concludo sto post invitando tutti a questo evento porgendovi l’invito a partecipare ad’una iniziativa che si terrà a Venezia  il 9 Febbraio e che vuole essere di stimolo a ritrovare questi principi umanitari e di sprono ad attivarci tutti per pretendere che siano rispettati i diritti sottoscritti nella carta dei diritti dell’uomo 

Diamo un segno che l’umanità si è risvegliata, scuotiamo le coscienze uniti, per spegnere i focolai d’incendio sparsi nel mondo, prima che sia troppo tardi.


Side By Side #indivisibili in Marcia per l’ Umanitá

Sabato 9 febbraio 2019 alle ore 14:00

Stazione Di Venezia Santa Lucia a Venezia

Per far questo abbiamo bisogno di credere di nuovo nei SOGNI,

ma quelli fatti ad occhi aperti, e di svegliare chi dorme.

Se siete arrivati a leggere fin qui, oltre a farvi i complimenti,  vi faccio io una domanda

QUAL’E IL VOSTRO SOGNO

PER IL FUTURO DELL’UMANITA’?

Il mio è che l’essere umano riscopra la gioia dell’accogliere e del donarsi agli altri!

Una risposta a "ABBIAMO FEDE IN UN MONDO MIGLIORE"

  1. Passare l’attesa della mezzanotte, del nuovo anno guardando questo film è stato per me un modo felice, gioioso, colmo di speranza per affrontare il nuovo anno. Restiamo umani, scriveva Vittorio Arrigoni. E questo potrà essere possibile solo accogliendo,l’altro, il diverso, il debole, l’anziano e quando accogliamo facciamo diventare l’altro parte di noi. E per farlo diventare parte di noi, facciamo spazio e doniamo un pezzetto di noi. Che tetris meraviglioso!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...