#Associazione culturale · #colpa · #convivenza · #cultura · #democrazia · #donotcelebrate · #iononfesteggio · Uncategorized

Pasqua? …..cosa c’é da festeggiare?

agnellino

Come nel silenzio degli innocenti anch’io avvolte sogno gli agnelli. La differenza  però è che sogno di essere uno di loro. A questo punto Sò che mi darete del matto, ma sta cosa devo proprio dirla: in una mia vita precedente sento di essere stato uno di loro….. e sotto pasqua non buttava per niente bene…!

A parte gli scherzi, ogni giorno Mi sembra sempre di più di vivere in una realtà totalmente sconnessa e squilibrata. Il mondo sta lentamente collassando, per l’inquinamento, lo sfruttamento, il disinteressamento generale: abbiamo isole di plastica negli oceani grandi come la Francia, pazzi che vogliono trivellare l’artico, foreste amazzoniche che scompaiono per far posto a campi di soia per allevare bestiame sempre più tossico è malato, specie che si estinguono, barriere coralline che definitivamente muoiono, un pianeta che lentamente si sta spegnendo sotto il peso di 7.000.000.000 di individui. Abbiamo guerre in corso che decimano uomini, donne e BAMBINI inermi, per gli interessi di pochi e la follia di alcuni; politici impazziti che inseguono sogni di imperi , di potere, di avida onnipotenza. Uomini di potere ciechi e stupidi nel voler rivendicare solo i diritti dei propri interessi e di quelli dei pochi cari amici interessanti. Abbiamo dittature che si consolidano, che nascono, che si manifestano in paesi fino ad ora democratici, nazionalismi che si pensava morti e sepolti che risorgono più forti e violenti che mai, abbiamo diritti civili calpestati, cancellati, violati ed ignorati ogni giorno in ogni parte del mondo. Abbiamo, violenza sulle donne, sui bambini, sui disabili, sugli animali……: la tortura, gli stupri, gli omicidi, le stragi, i genocidi, molti di questi perpetrati nel silenzio generale. Abbiamo popoli interi costretti alla fame, alla povertà ……… profughi a causa di un principio quello del mors tua vita mea, e del ” quello che é tuo é mio e quello che é mio é mio”. Potrei andare avanti cosí sicuramente scrivendo fino a martedì, passando questa “Santa” Pasqua ad elencare le miserie di questa nostra umanitá…. e domandandomi cosa festeggiamo a fare… Resta giusto un motivo a giustificare il nostro raccoglimento , e mi ci metto anch”io:  la Pasqua, per chi ci crede, é un”occasione per raccogliersi nella nostra fragilità di uomini mortali, e pregare per le nostre colpe sperando vengano emendate da un dio misericordioso che lui SI! puó risorgere, mentre a noi resta la nostra limitata e umile vita. C’è da dire purtroppo che pulire la coscienza e stare in pace con noi stessi e gli altri per qualche giorno, non ci salverá e non salverà nemmeno questo mondo dalla distruzione. Possiamo pregare per l’arrivo di un nuovo messia che ci salvi da noi stessi, sperando in un mondo emendato dai nostri mali: ma domandiamoci perché dovrebbe proprio salvare il genere umano e non altre specie che meglio di noi vivono in armonia con la natura e l’universo? Con quale arroganza pretendiamo che un dio che è creatore del’ universo ci ascolti? Solo perché lo raffiguriamo in carne ed ossa in Cristo UOMO? Non voglio pensiate che il mio sfogo sia solo negativo, io sono un’ottimista e nell’umanità vedo anche molte cose buone: sò che esistono  un sacco di uomini buoni…e io stesso ne conosco tanti.

Ed è per questo che nonostante tutto, mi sento di rivolgere a tutti  loro un’augurio di buona Pasqua, sperando che tutti gli uomini e le donne di questo mondo, anche quelli non buoni o di buona volontà, decidano finalmente di guardarsi nel profondo  trovando in se stessi quella voglia di cambiamento, quell’amore e tutto il bene che si cela dentro l’animo umano: che lo coltivino o lo recuperino in caso ne fosse rimasto solo un briciolo.  Se vogliamo che ci sia un futuro e un seguito per la nostra storia, dobbiamo credere in noi stessi, negli altri e nell’idea che un mondo migliore possa esistere. Il comandamento “Ama il prossimo tuo come te stesso” come può essere declinato o interpretato  da chi odia se stesso? Tutto inizia con noi, ognuno é artefice del cambiamento, nel bene e nel male: bisogna però esserne consapevoli. Far finta di nulla, girarsi dall’altra parte, pensando che non ci riguardi e che saranno problemi di chi verrá dopo di noi, é stupido, egoista ed insensato. Nessuno può chiamarsi fuori o sentirsi non toccato da tutto quello che sta succedendo. Chi pensa sia possibile semplicemente facendosi i fatti propri, è un ‘ingenuo e perde di vista il quadro generale delle cose. Siamo tutti legati gli uni agli altri. Siamo come microbi di una colonia, che si agitano su di un pallone da basket lanciato a tutta velocità verso un canestro sperduto nell’universo. Pensiamo di essere ricchi o potenti, padroni dell’universo e che l’essere più furbi o prepotenti ci salverà dalla furbizia e dalla prepotenza di qualcun’altro, mentre non ci accorgiamo che i veri padroni della nostra vita sono il tempo e lo spazio di cui disponiamo per vivere: sono entrambi limitati e anzi stiamo facendo di tutto per ridurli ancor di più per noi stessi e per gli altri. Sono ateo ma sono un credente. Nonostante la realtà offra un’immagine diversa, io Credo profondamente nell’Uomo e nella sua capacità di migliorare, ravvedersi e costruire una realtà diversa, dove la malvagità e la violenza siano poste al bando e ognuno possa liberamente autodeterminarsi all’interno di un mondo privo di pregiudizi, invidia e odio. Sono un’Utopista lo sò e sono consapevole che ne io ne nessuno di quelli che conosco vedranno il giorno in cui l’umanità, insieme, farà il suo prossimo balzo evolutivo di civiltà…..sono fiducioso che questo prima o poi accadrà sempre se non ci estinguiamo prima.  Su tutto questo, rifletto in questo giorno come tanti…….Io quest’anno, per tutti i motivi sopra elencati, non mi sento come essere umano di festeggiare …. e spero che anche altri condividano il mio malessere ……Per tutti quelli invece, a cui la salute di questo mondo non interessa e che non hanno a cuore l’umana gente,  spero che  rimanga lo stesso una buona Pasqua in cui strozzarsi ed ingolfarsi di banalità, sprechi ed ipocrisia! agnellino 2                                                               IO NON FESTEGGIO

Aggiungo in chiusura un P.S.:

Se vi sentite a me vicini o condividete lo sfogo, basta che pubblichiate una foto che manifesti il vostro dissenso in merito a questa occasione di festa “sacro-profana”, sui profili dei social che avete: se volete usate questi  hastag:  #iononfesteggio #donotcelebrate  oppure fatene di vostri.

QUESTA E’ LA FOTO CHE SCELGO IO PER RICORDARE CHE NON HO NIENTE DA FESTEGGIARE !

siria-ghouta-armi-chimiche

#IONONFESTEGGIO   #DONOTCELEBRATE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...